Guida all'installazione e all'utilizzo delle funzionalità di Google Music Beta su Android

music-beta-by-google-pronto-per-il-debuttoGoogle Music Beta per Android è il recente servizio di streaming musicale presentato in occasione dell’evento Google I/O 2011 e che per ora è disponibile gratis solamente nell’Android Market americano, ma comunque già installabile anche in Italia. Probabilmente nel corso delle prossime settimane dovrebbe giungere ufficialmente anche in Italia e in altri paesi.

Cos’è e quali funzioni ha Google Music Beta? E’ un servizio che consente l’upload e l’ascolto in streaming di 20 mila tracce musicali attraverso il proprio cellulare o tablet Android. In questo articolo, completo di video e screenshot, vediamo di scoprire in dettaglio l’offerta musicale marchiata Google.

In primis, per usufruire del servizio di Google Music Beta per Android è necessario scaricare nel proprio PC il programma Google Music Manager (compatibile sia con Windows che con Mac OS X), utile per eseguire l’upload delle tracce musicali nel server remoto della compagnia di Mountain View. Il software dispone di un’interfaccia utente davvero semplice e intuitiva e permette l’invio singolo, multiplo e programmato. Vi consigliamo di utilizzare una connessione ADSL veloce nel caso di invio di un’ampia quantità di file musicali.

Google-Music-anteprima

Una volta inviate le canzoni, è possibile ascoltarle in streaming attraverso il terminale Android con l’applicazione Google Music, scaricabile liberamente dall’Android Market e che regala un’integrazione completa con il player di default del sistema.

Purtroppo il servizio è per il momento in Beta privata, quindi teoricamente possono accedervi solo i cittadini statunitensi con invito da parte di Google. Tuttavia proxando la connessione, e utilizzando un IP americano, tutti possono provare a richiedere un invito a Music Beta by Google.

Come ricevere l’invito di Google Music in Italia

In primis, rechiamoci su Gmail ed effettuiamo l’accesso (se non disponete di un account GMail, occorrerà crearlo).

Gmail-accesso

Eseguito l’accesso, è necessario avere un proxy USA (un server che maschera la nostra connessione) per far supporre a Google che stiamo scrivendo dagli Stati Uniti. Per farlo andiamo sul sito NewIPNow.com, inseriamo nel campo Connect to l’indirizzo http://music.google.com/ e clicchiamo sull’IP di Orlando, FL.

Google-Music-NewIPNow-500x286

Se avete eseguito tutti i passaggi correttamente, vi ritroverete di fronte questa finestra, per richiedere l’invito basterà semplicemente premere sul tasto Request Invitation.

Google-Music-richiesta-invito-2

Una volta che avete cliccato sul tasto ci apparirà questo messaggio, in cui veniamo informati del buon esito della richiesta. In media Google approva gli inviti dopo 15 giorni: io personalmente l’ho ricevuto dopo 12 giorni. Altri devono ancora riceverlo. Quindi munitevi di pazienza, e sperate nella fortuna. In media Google approva gli inviti dopo 15 giorni: io personalmente l’ho ricevuto dopo 12 giorni. Altri devono ancora riceverlo. Quindi munitevi di pazienza, e sperate nella fortuna.

Google-Music-richiesta-invito-3-500x180

Dopo aver ricevuto l’invito, e caricato un po’ di musica sul vostro spazio cloud, potrete iniziare a godere del servizio anche sul vostro dispositivo Android grazie all’applicazione Music (scaricabile attraverso il box download a fine articolo). Per fortuna, seppure non sia disponibile sull’Android Market “Italiano”, anche in questo caso è possibile porre rimedio. Pochissimi giorni fa infatti, ho pubblicato un articolo riguardante Market Enabler che vi permette di “sbloccare” alcuni contenuti dello Store non visibili in alcuni Paesi. Basterà infatti modificare user-agent, stabilendo un operatore statunitense, così potrete scaricare Google Music dall’Android Market.

httpv://www.youtube.com/watch?v=mPru5EB1NVA

 


newsletter Per ricevere le ultime news direttamente nella tua e-mail iscriviti alla newsletter:

htcblog Tweaking GuideBOX DOWNLOAD

Print Friendly

Articoli correlati