Toshl Finance per Android e WP7: gestire le proprie spese non è mai stato così facile ed efficace

toshl-introToshl Money si evolve e diventa Toshl Finance, e come accade quando si migliora un’applicazione già ottima (che avevamo anche recensito) o si fa un disastro o si crea un capolavoro. Il secondo destino è quello toccato a Toshl, che diventa quindi il miglior compagno per tenere sotto controllo le proprie uscite finanziarie, disponibile sia su Android che su Windows Phone.

L’applicazione è scaricabile e utilizzabile gratuitamente, ma presenta alcune feature avanzate a pagamento (a cui si può tranquillamente rinunciare). Potete trovarla sia sul Market Android che sul Marketplace di Windows Phone 7 (versione che ho preferito), perfettamente ottimizzata per entrambe le piattaforme.

Una volta installa l’unica cosa richiesta è la creazione di un nuovo account (email, password, modello del telefono) e la selezione della propria valuta (se il telefono è in Italiano ci viene proposto automaticamente l’euro), oppure l’accesso mediante il nostro account Toshl (se ne abbiamo già uno). L’account ci permetterà di tenere sempre sincronizzati i nostri dati sulla cloud, così da ritrovarceli su tutti i nostri dispositivi (Sensation e Titan nel mio caso), oltre che ritrovarli nel caso formattassimo il telefono.

Il punto di forza di questa applicazione è l’immediatezza con cui si aggiungono le proprie spese e la versatilità con cui è possibile gestirle. Grazie a un intelligente sistema di tag (presente fin dalla prima versione) è possibile catalogare efficacemente le tipologie di spesa, così da poterle poi visualizzare secondo criteri temporali (ultimo mese, ecc…) o per tag.

La grande novità di questa nuova versione è l’introduzione dei “Budget” che permettono di fissare delle soglie al fine di tenere sotto controllo le nostre uscite. La cosa interessante è che potremo fissare sia budget globali (applicati quindi a tutte le uscite che registriamo), sia budget per tag nella versione pro (potremmo ad esempio decidere di spendere massimo 40 € al mese per spese taggate come “pizzeria”).

La schermata è quindi efficacemente divisa in tre parti:

  • Expanses (spese)
  • Tags
  • Budget

 

Screenshoot da Windows Phone

add-spese-wp7 spese

 

Screenshoot da Android

budget export

 

Premendo Add possiamo aggiungere al volo una spesa, infatti basta inserire la cifra (tramite una comodissima tastiera integrata) e assegnare un nome e un tag (possiamo anche aggiungere altri dettagli molto utili ma non obbligatori).

Tramite la funzione Export infine potremo inviare un backup al nostro indirizzo email, per poterli consultare anche da PC. L’upload sul sito di Toshl invece va fatto tramite Menu –> Save to Toashl.com nel caso di Android, oppure tramite l’icona Sincronizza (le doppie frecce) nel caso di Windows Phone.

Unica nota negativa l’assenza della lingua italiana, ma l’applicazione è talmente intuitiva che non dovreste avere alcun problema ad utilizzarla in inglese.


newsletter Per ricevere le ultime news direttamente nella tua e-mail iscriviti alla newsletter:

htcblog Tweaking GuideBOX DOWNLOAD

Print Friendly, PDF & Email

Articoli correlati

3 comments

  • ale.com

    alcune delle funzioni che avete recensito sono solo della versione a pagamento (tipo i budget sui tag).
    ..e la versione pro costa quasi 20$ l’anno, non e’ che te la tirano proprio nella schiena.
    inoltre, manca della possibilita’ di esportare i dati in formati compatibili con GNUcash…
    da tempo sto pensando di installare/comprare un’applicazione di questo tipo ma nessuna mi soddisfa. In ogni caso, non mi sembra che questa sia esattamente il “top”, per lo meno con la scelta fornita da Android

    • a me soddisfa pienamente, in effetti mi è sfuggito di precisare che anche il budget per tag è solo per pro (ora lo sistemo, grazie)

  • Financisto (http://goo.gl/WHFxU) rispetto a Toshl ha una marcia in più! Peccato che però non ha ancora un’interfaccia desktop con la sincronizzazione in cloud…